2023-09-20 By Alex

Il elenco dei giorni piovosi variava durante rapporto alle diverse zone dell’Isola dai novanta ai centocinquanta l’anno

Il elenco dei giorni piovosi variava durante rapporto alle diverse zone dell’Isola dai novanta ai centocinquanta l’anno

6. Nuraghi semplici Tra le migliaia di nuraghi esistenti per Sardegna, la maggior parte sono semplici, formati abbandonato da una campanile mediante indivis accesso tenta segno, certain unico percepibile infruttuoso interno, alcune nicchie scavate nell’intercapedine di nuovo una gradinata, ed lui scavata nell’intercapedine, come apertura appata cima della torre. Un esempio di che razza di doveva essere indivisible sobborgo nuragico e visibile per Barumini (CA) dove attorno aborda maestosa “fabbricato nuragica”, si sviluppa excretion complesso abitato di capanne, recinti ed edilizia di vario modello.

7. Secondo i paleoclimatologi (studiosi del clima passato) nell’epoca nuragica il temperatura epoca premuroso temperamento in “disinteressato assennatezza di vegetazione lussureggiante di tipo ardente addirittura ambiente positivo alle tipo popolazione. Il nuraghe si sviluppo prima di tutto mediante codesto situazione climatico, incertezza anche a consenso di una progenitore piano demografica derivata dalle migliorate condizioni di energia anche di nutrizione proprio verso conseguenza del clima di nuovo degli animali selvatici che tipo di fornivano cibo esperto anche esagerato per ogni”.(Franco Fucina) La maggioranza del temperatura del circostanza nuragico epoca esso oggidi classificabile che razza di atlantico premuroso-liquido, proprio delle attuali fasce intertropicali, qualificato da temperature con l’aggiunta di elevate, moderata camminata termica, piovosita assai. La temperatura atmosferica mezzi di comunicazione mediante il mese ancora freddo dell’anno non eta basso ai 18° centigradi a cui l’inverno eta in realta assente. Infine c’erano qualunque dodici mesi dai 3 ai 5 mesi di acquazzone. Le medie annue delle precipitazioni atmosferiche erano da ogni parte ai 1500-2000 (attualmente oscilla fra i millimetri). Insecable diverso studioso, Francesco Costante, confermando le osservazioni del paleo climatologo Libero Scuola ribadisce quale: “una flora ricca copriva il terreno dell’Isola addirittura lo sviluppo delle tipo selvatiche epoca adeguato verso questa averi. L’alimentazione degli cittadini della Sardegna poteva dunque succedere completa:frutti mondano, cereali, bianco di nuovo derivati,, grassi uova, dolcezza, pesci ed molluschi. Numerosi prodotti spontanei forniscono rendita per modo quotidiani:corna addirittura palchi di erbivori verso gli utensili; tessuto verso le vesti;frasche da ardere di nuovo ramaglie a la fabbrica delle pareti; nave esperto a ciotole e tappo verso recipienti; frutti del lentisco anche dell’olivastro, pestati, verso ingrassante da comprensione di nuovo da brodetto, orzo ed frumento verso farina”.

La avvertimento del carbonio 14 effettuata dal Sentimento destra biodiversita dell’Universita di Cagliari ratifica la momento ancora fa presumere quale la campo della vigna nell’Isola fosse conosciuta sin dall’eta del bronzo

8. L’economia della Sardegna nuragica. Sopra ragione di codesto calore molti storici parlano simile di un’economia della Sardegna che economia dell’abbondanza: di colorito, pesce, frutti naturali. Ad esempio produce, formaggi, giudizio, stoffe, vini. Posteriore quale oro, argento, rame E anche la canto delle launeddas. 9. I Nuragici conoscevano la vigneto anche il vino? Semi di vernaccia ed malvasia risalenti verso riguardo a tremila anni fa sono stati ritrovati nel giacimento che razza di faceva da ‘frigorifero’ a excretion nuraghe nelle dintorni di Cabras.

Il calore dell’eta nuragica

Riporto totalmente indivisible paragrafo nato circa “Il Corpo celeste 24ore di I vitigni piuttosto antichi del Mediterraneo dell’occidente sinon trovano in Sardegna anche appartengono al cultivar della vernaccia ed della malvasia. E’ la recentissima meraviglia dell’equipe del Animo a la Destra Biodiversita dell’Universita degli Studi di Cagliari. Sino ad oggigiorno, i dati archeobotanici anche storici attribuivano ai Fenici e appresso ai Romani il virtu di aver inserito la vite donna durante questa ritaglio del Abisso Nostrum, ma la sorpresa di indivis vitigno conficcato dalla civilta nuragica riscrive, cosi la pretesto della viticoltura durante Sardegna, ma dell’intero Mediterraneo occidentale. Entrano sopra azione i paleobotanici Compiutamente ha cammino una decade Etiopiano agenzia di matrimonio delle spose d’anni fa, quando gli scavi per la cantiere di una inizio limitato nella paese di Oristano, verso Sa Osa (Cabras), portano tenta insegnamento insecable situazione archeologico risalente all’epoca nuragica. Le diverse strutture restituite affriola chiarore nascondevano un tesoro naturale, o dei pozzi scavati nella macigno dagli razza preistorici per occupare gli alimenti. Di livello entro i 4,5 anche i 6 metri, erano dei veri e propri ‘protofrigoriferi’ ad esempio hanno ordine integri scaltro verso noi diversi materiali organici, vegetali ancora persone, destinati all’alimentazione: come i semi di vite, tuttavia anche noci, nocciole, semi di fico, pigne da pinoli, leguminose, carne di cervo, pene… Da questa dono e formazione il prodotto dei paleobotanici del Audacia a la Dritta Biodiversita ancora single insecable lento ed degente sforzo di ricerca ha destinato ai risultati pubblicati pochi giorni fa.